Mascetti, una birra da “Amici Miei”

0

La Birra Mascetti: artigianale, nata dal basso e ispirata ai personaggi di Amici Miei.

la nuova birra artigianale fiorentina

Vi ricordate del conte Raffaello Mascetti? Il personaggio interpretato da Ugo Tognazzi in Amici Miei che è passato alla storia per la famosissima “supercazzola”? È proprio a lui e agli altri personaggi della fortunata serie cinematografica cult che si sono ispirati i produttori di questa birra, che è anche un omaggio allo stesso Ugo Tognazzi, grandissimo appassionato di cucina, autore di molti libri di ricette, valente chef, nonché fra i primi testimonial pubblicitari in uno spot dedicato alla birra.

La Mascetti è una birra tutta italiana che viene prodotta artigianalmente con ingredienti selezionati. Il processo di produzione, pur utilizzando le più moderne tecnologie, rispetta l’essenza della tradizione brassicola. È nata quasi per gioco e grazie al sostegno degli amici della pagina Facebook di Birra Mascetti, che, nel novembre 2015, hanno partecipato alla prima cotta di birra e permesso la creazione del marchio attraverso una campagna di crowdfunding sviluppata sul portale Produzioni dal Basso – un progetto letteralmente partito dal basso.

In omaggio ai personaggi che vivono intorno al conte Mascetti, sono poi nate altre tipologie di birra: “La Titti”, “La Carmen” e “Le Villeggianti”. “La Titti”, per esempio, è una bionda “fresca” ma vivace… La giovane studentessa figlia di colonnello è l’amante del Mascetti che ne è gelosissimo. Una birra bionda ad alta fermentazione: amabile, beverina, ariosamente speziata, tornita nelle parti maltate, succosa nelle note fruttate, di maliziosa freschezza amaricante nel delicato finale segnato dal luppolo.

Insomma una birra conviviale, da bere con gli amici veri!

 

Share.

About Author

Marco Provinciali

Ideatore nel 2011, insieme ad Ilaria Marchi, di FUL Magazine. Oggi ne coordino la redazione online e ne gestisco i contatti oltreché occuparmi delle tematiche inerenti al panorama food, mondo nel quale mi muovo da anni con alcune pubblicazioni e ideazione di festival tematici.Da oltre 30 anni calpesto con passione improbabili campi di calcio della periferia toscana.

Sostieni FUL – Magazine

FUL Magazine nasce nel 2011 con l’intento di far conoscere un’altra Firenze, quella #oltrelacupola. Da allora raccontiamo la cultura urbana, l’arte, la fotografia, la street art, la musica, il design e le innovazioni della nostra città. Le grandi mostre e le piccole gallerie, gli eventi internazionali e quelli più underground, il cibo di strada e i ristoranti, i cocktail bar e i bar storici o i vinaini e ancora, i teatri, i cinema e le persone. Insomma, una città unica al mondo che potete trovare sul nostro sito, sui nostri social e sulla nostra rivista cartacea.

Siamo orgogliosi della nostra indipendenza, crediamo profondamente nella nostra offerta informativa e culturale e pensiamo che possa contribuire a far vivere la nostra città in modo intenso, ma sempre critico. Ci sforziamo e ci sforzeremo sempre per mantenere FUL gratuito ma, come potete immaginarvi, non è facile. Se quindi apprezzate quello che facciamo, avete la possibilità di sostenerci con un contributo. Grande o piccolo che sia, sarà comunque per noi importantissimo per migliorare il nostro modo di fare giornalismo e la vostra informazione. Grazie!

Informazioni Personali

Totale Donazione: €2,00