Seconda sconfitta consecutiva per gli uomini di Sousa.

0

E’ una fiorentina decisamente a fasi alterne quella che abbiamo visto nella prima parte della stagione. Quando sembra che abbia trovato la quadra del gioco e dei risultati arrivano due sconfitte consecutive che fanno male all’ambiente ed alla classifica della squadra gigliata la cui piazza merita sicuramente di più. 

TATARUSANU VOTO 5,5: Può poco sul gol di Keita. Male sul terzo goal. Terrorizzante

TOMOVIC VOTO 5: Difficile marcare Keita. Incerto e nel finale di tempo provoca il rigore.

CRISTOFORO VOTO 6,5: Entra al 1’st al posto di Tomovic. Appena entrato conquista il calcio di rigore. Bene nel reparto.

DE MAIO VOTO 6: Appena alla seconda presenza in campionato. Gara tutto sommato sufficiente e soddisfacente.

ASTORI VOTO 6: Contro immobile e Anderson è una  serata difficile ma se la cava. Nel finale sbaglia sotto porta della Lazio.

MAXI OLIVERA VOTO 6: Riesce a dare spinta sulla fascia anche se i discreti suoi cross spesso finiscono nella ragnatela laziale.

SANCHEZ VOTO 6: Al posto dello squalificato Badelj, a centrocampo lotta, combatte a non convince. Nella ripresa, con l’ingresso di Cristoforo, si posiziona in difesa a tre e lo fa più che egregiamente. Lo proverei più spesso al posto di Tomovic di cui un se ne pole più.

VECINO VOTO 6: Tanta corsa e dinamismo, nella ripresa meglio con Cristoforo.

TELLO VOTO 4: Ancora terrificante. Sbaglia lo sbagliabile, da mani suimmuso consegna a Milinkovic Savic il pallone che poi si trasformerà in calcio di rigore. Sbaglia anche nel goal di Zarate ma gli va bene. Poerannoi. Anche basta!

CHIESA VOTO S.V: Entra al 36’st al posto di Tello.

ILICIC VOTO 4.5: E’ abulico,è inconcludente, è lui! Sbaglia il calcio di rigore che poteva riaprire la partita. Cincischia, pesticcia. Da latte ai coglioni.

ZARATE VOTO 6,5: Entra al 14’st al posto di Ilicic e cinque minuti dopo mette dentro. Troppe volte ignorato dal filosofo ma non si sa perché. Sempre attivo avrebbe fatto bene sicuramente anche altre volte. Sottoutilizzato può cambiare la partita in ogni momento.

BERNARDESCHI VOTO 6: Suo, con un colpo di testa, l’unico tiro in porta della Fiorentina nel primo tempo. Il più attivo. Alcune volte sbaglia, con coraggio.

KALINIC VOTO 5: In novanta minuti nemmeno una palla gol giocabile. Lo toglie per far posto a Zarate ma era più logico farli giocare insieme. Non era la sua giornata forse.

ALL. PAULO SOUSA VOTO 5: Dopo l’innovativo modulo 4-6-0 di Genova continua a stupire riproponendo un impresentabile Tello. Troppo spesso la squadra regala il primo tempo. Nel secondo tempo aggiusta la squadra che gioca, sbaglia un rigore, riapre la gara con Zarate che un si capisce come mai lo ignora così tanto. Aspettiamo le sue prossime sorprese come la riconferma di Ilicic dopo questa serata straziante. Mah…

Share.