LEGGERMENTE Livorno: tutti gli appuntamenti

0

Fino al 31 Luglio 2021 a Livorno si svolge la terza edizione di “Leggermente: incontri letterari nei parchi” (ve ne abbiamo parlato qui); l’idea di LEGGERMENTE è quella di organizzare spazi creativi e partecipati all’aperto, utilizzando i luoghi verdi e freschi della città, quali appunto villa Mimbelli, Villa Fabbricotti e il Parco Centro Città, dove si avvicenderanno autori in vista e conosciuti del panorama nazionale.

Gli ospiti

Gli ospiti in questa edizione sono presentati da personaggi del mondo dell’arte e cultura in genere come Dori Ghezzi, Donatella di Pietrantonio e Franco Arminio. Il 10 luglio l’appuntamento è con una delle più celebri voci della musica italiana, Dori Ghezzi, che conquista il grande pubblico all’inizio degli anni Settanta, con la sua collaborazione decennale con Wess. Presidente della Fondazione Fabrizio De André, nonché moglie di De André, nel 2011 presenta l’album Sogno n°1, dieci brani del grande cantautore eseguiti dalla London Symphony Orchestra. Nel 2018 pubblica, edito da Einaudi con Giordano Meacci e Francesca Serafini, Lui, io, noi, il racconto intimo della sua storia d’amore con Fabrizio De André.

Ci sarà inoltre Francesca Serafini, sceneggiatrice ed editor, che da diversi anni alterna la scrittura creativa con quella saggistica e con l’attività didattica, tenendo corsi di drammaturgia e lezioni universitarie in Italia e all’estero. In qualità di sceneggiatrice, firma Non essere cattivo, vincitore del Nastro d’argento 2016 e Fabrizio De André – Principe libero, e ancora altro.

Domenica 11 luglio di tinge ancora di potere femminile, è la volta di Viola Lo Moro, socia della libreria delle donne di Roma, Tuba,  ideatrice e organizzatrice del festival delle scrittrici “InQuiete”, scrive articoli per riviste letterarie e femministe. Questa volta è presentata da Ilenia Caleo, performer attivista e ricercatrice indipendente che ha dato vita con Silvia Calderoni a un atelier di ricerca aperto e orbitante sulle pratiche del performer e sulla relazione tra teatro e spazio urbano, che si snoda tra indagini laboratoriali e residenze artistiche.

Il 12 luglio arriva a Livorno la finalista della cinquina del premio Strega 2021 Donatella di Pietrantonio, nuova grande scrittrice Abruzzese che sta emergendo con il suo tratto distintivo. Ha esordito nel 2011 con il romanzo Mia madre è un fiume; nel 2013 pubblica il suo secondo romanzo, Bella mia, dedicato e ambientato all’Aquila e incentrato al tema della perdita, è stato candidato al Premio Strega ed ha vinto il Premio Brancati nel 2014. Nel 2017 pubblica L’Arminuta, «la ritornata». Il libro approfondisce il tema del rapporto madre-figlio ed è risultato vincitore del Premio Campiello e del Premio Napoli. Nel 2020 pubblica, sempre per Einaudi, il seguito de L’Arminuta, Borgo Sud,  che fa rivivere storie successive delle due sorelle.

Martedí 13 alle 19.00 al chioschino è la volta di Franco Arminio, scrittore e poeta che collabora con il Corriere della sera, Il manifesto, e Il Fatto Quotidiano; definitosi “paesologo”, è documentarista e promotore di battaglie civili. Viaggia e scrive, in cerca di meraviglia e in difesa dei piccoli paesi; è ispiratore e punto di riferimento di molte azioni contro lo spopolamento dell’Italia interna. Nel 2009, con Vento forte tra Lacedonia e Candela. Esercizi di paesologia, è stato candidato al Premio Napoli e Roberto Saviano ha definito il suo autore «uno dei poeti più importanti di questo paese, il migliore che abbia mai raccontato il terremoto [dell’Aquila] e ciò che ha generato».

Alle 21.30 al Parco Centro Città arriva Saverio Tommasi, l’incontro si terrà nella zona adiacente al Parchino Bistrot e sarà introdotto dall’assessore Andrea Raspanti, che si occupa di diritti, politiche sociali, terzo settore e emergenza abitativa, e Cecilia Caleo, bibliotecaria e operatrice culturale della Cooperativa Itinera. Saverio Tommasi è reporter di Fanpage.it, seguitissima testata giornalistica online, autore di reportage e inchieste in Italia e all’estero. Nei suoi video affronta temi di grande attualità e sensibilità. Nel 2019 ha fondato Sheep Italia, un’associazione che arriva a chi ha bisogno  Autore di “Siate ribelli, praticate la gentilezza” (Sperling & Kupfer, 2018) e “Sogniamo più forte della paura” nel 2021 pubblica con Feltrinelli “In fondo basta una parola”. La sua pagina Facebook è seguita da mezzo milione di persone.

Il 14 luglio al parco centro città alle 19.00 Francesco Biondi, Alessandro Balluchi, Luca Pinelli presenteranno la graphic novel “La dama degli abissi. La storia segreta di Elisa Bonaparte”, una storia tra realtà e finzione edita dalla casa editrice indipendente  Kleiner Flug con il patrocinio del Comune di Piombino.  Scritta da Francesco Biondi, disegnata da Alessandro Balluchi (presidente della fiera Labronicon di Livorno e già autore per Kleiner Flug) e colorata da Luca Pinelli (autore Kleiner Flug), “La dama degli abissi” è ambientata nel 1805 a Piombino, durante il dominio della Principessa Elisa Bonaparte, incaricata dal fratello Napoleone di governare la città. Gli autori dialogheranno con l’attore Guglielmo Favilla e con Alessandro Izzo, regista e docente presso la Scuola Internazionale di Comics di Firenze.

Il 15 luglio arriva al chioschino Davide Longo che esordisce nel 2001 con Un mattino a Irgalem, Premio Grinzane opera prima e Premio Via Po. Autore anche di libri per bambini, antologie, racconti e sceneggiature, da tempo insegna scrittura presso la Scuola Holden e tiene corsi di formazione per gli insegnanti su come utilizzare le tecniche narrative nelle scuole di ogni grado. Nel 2014 ha scritto il primo romanzo della serie che ha come protagonisti Arcadipane-Bramard.

Il programma completo

SABATO 10 ore 19.00 – Dori Ghezzi e Francesca Serafini
Francesca Serafini, TRE MADRI (La nave di Teseo)

Fabrizio De André, VOLAMMO DAVVERO (La nave di Teseo)

Fabrizio De André, ACCORDI ERETICI (La nave di Teseo), in collaborazione con la Fondazione De André. Interventi musicali di “La cattiva strada”; introduce Enrico Pompeo


DOMENICA 11 ore 18.30 – Viola Lo Moro, CUORE ALLEGRO (Giulio Perrone Editore); introduce Ilenia Caleo

LUNEDI 12 ore 19.00 – Donatella Di Pietrantonio, BORGO SUD (Einaudi); introduce Viola Lo Moro

MARTEDI 13 ore 19.00 – Franco Arminio, LETTERA A CHI NON C’ERA (Bompiani Editore); introduce Paolo Cosci


GIOVEDI 15 ore 19.00 – Davide Longo, UNA RABBIA SEMPLICE (Einaudi); introduce Veronica Galletta

Parco Centro Città

MARTEDI 13 ore 21.30: Saverio Tommasi, IN FONDO BASTA UNA PAROLA (Feltrinelli); introducono Andrea Raspanti e Cecilia Caleo

MERCOLEDI 14 ore 19.00: Francesco Biondi, Alessandro Balluchi, Luca Pinelli, LA DAMA DEGLI ABISSI. La storia segreta di Elisa Bonaparte Kleiner Flug; introducono Guglielmo Favilla, Alessandro Izzo 

Per i prossimi appuntamenti potete consultare il programma sfogliabile qui.

Tutti gli eventi sono organizzati nel rispetto delle prescrizioni anti-covid.

L’iniziativa è alla terza stagione ed è organizzata dalla Biblioteca Labronica del Comune di Livorno, Itinera Progetti e Ricerche, Fondazione Livorno, Fondazione Livorno Arte e Cultura, il Chioschino di Filippo Brandolini, LaFeltrinelli di Livorno, con la preziosa collaborazione di Musiche Metropolitane, Deep Festival, teatro Mo-wan, Livù, Uovo alla Pop e Meteora.

Ingresso gratuito con possibilità di prenotazione tramite la piattaforma Eventbrite. Per informazioni tel. 0586/894563 o mail: leggermente@itinera.info

Share.

About Author

Sono nata in un caldissimo agosto del 1991 a Firenze e mi sono innamorata dell’arte da bambina, guardando un poster di Mirò appeso nel mio salotto. Da allora non ho mai perso questa passione che mi ha portato a laurearmi in Arte Contemporanea prima e poi in Critica d’arte affascinata sempre di più dall’idea che l’arte sia un linguaggio tanto universale quanto soggettivo, capace più di ogni altro di raccontare il nostro tempo