Gli chef fiorentini regalano ai lettori di FUL ricette da fare a casa in questo periodo di quarantena

0
1 di 10

10 ricette da fare a casa durante la quarantena da Coronavirus

L’idea è venuta durante uno degli ultimi viaggi in macchina concessi. Il notiziario radio avvertiva che tutta l’Italia sarebbe diventata ben presto zona rossa ed il pensiero è andato a coloro che con uno sforzo immane devono chiudere i propri bandoni finché questo brutto incubo non sarà passato e potremo tornare finalmente a godere delle piccole cose… un bicchiere di vino, un buon pranzo, un gelato, il caffè, la nostra vita quotidiana.
Mi sono rivolto allora a quegli chef fiorentini con i quali negli anni ho avuto la fortuna di collaborare e sono venute fuori 10 ricette più o meno facili che i lettori di FUL potranno fare a casa in questo periodo così particolare.

Ravioli farciti di patate, burro al rosmarino e capperi 

CHEF MARCO STABILE – ORA D’ARIA, via dei Georgofili 11R

ricette di chef fiorentini da fare a casa durante il coronavirus

Ricetta per 4 porzioni

Per la pasta

200 g di farina bianca 

100 g di tuorlo d’uovo

20 g di albume d’uovo

Mescolare e lavorare per 2 minuti: chiudere in un sacchetto e conservare in frigorifero 30 minuti prima dell’uso

Ripieno dei ravioli

100 g di patate farinose (la patata bianca di Pietramala è perfetta)

1 tuorlo d’uovo

30 g di parmigiano reggiano 

3 g di sale marino

1 spicchio d’aglio (tritato finemente)

Fai bollire le patate con buccia  fino a quando sarà molto tenera. Sbucciatele e schiacciatele in una ciotola e aspettate che si raffreddi.

Aggiungere il parmigiano reggiano, il sale e l’aglio. Alla fine aggiungere il tuorlo d’uovo. tenere in frigo.

Burro di rosmarino e capperi

2 rametti di rosmarino 

150 g di burro molto buono

Togli il rametto dal rosmarino e usa solo le foglie. Fai bollire le foglie in abbondante acqua per 10 minuti. Asciugare su carta assorbente.

Cuocere lentamente il burro fino al colore marrone chiaro. Filtrare con un panno bianco. Aggiungi il rosmarino e cuoci di nuovo a fuoco lento per 6 minuti. Frullare in un mixer fino a quando il rosmarino sarà super fine.

Lavare i capperi in abbondante acqua fredda per 30 minuti (fino a quando il sale o l’aceto non scompaiono).

Processo finale

Tirare la pasta medio-sottile Metti il ​​ripieno in un cerchio di 2 cm sulla pasta. Bagnare la pasta con acqua attorno al ripieno. Metti un altro foglio di pasta e spingi intorno al ripieno (è importante Bollire  i ravioli in acqua salata (10 g di sale ogni litro di acqua, in questo caso sono necessari 4 litri di acqua) per 2 minuti. Alzare  i ravioli con una schiumarola.

Aggiungere un po ‘di acqua di cottura della pasta nel burro caldo per farlo diventare cremoso. Aggiungere i ravioli alla salsa e girare 1 minuto a fuoco lento. Metti i ravioli in 4 piatti caldi e aggiungi i capperi.

Mangia con passione e attenzione per ogni sapore che troverai.

1 di 10
Share.

About Author

Marco Provinciali

Ideatore nel 2011, insieme ad Ilaria Marchi, di FUL Magazine. Oggi ne coordino la redazione online e ne gestisco i contatti oltreché occuparmi delle tematiche inerenti al panorama food, mondo nel quale mi muovo da anni con alcune pubblicazioni e ideazione di festival tematici.Da oltre 30 anni calpesto con passione improbabili campi di calcio della periferia toscana. Il resto che poi è tutto: famiglia, amici, mare.

Sostieni FUL – Magazine

FUL Magazine nasce nel 2011 con l’intento di far conoscere un’altra Firenze, quella #oltrelacupola. Da allora raccontiamo la cultura urbana, l’arte, la fotografia, la street art, la musica, il design e le innovazioni della nostra città. Le grandi mostre e le piccole gallerie, gli eventi internazionali e quelli più underground, il cibo di strada e i ristoranti, i cocktail bar e i bar storici o i vinaini e ancora, i teatri, i cinema e le persone. Insomma, una città unica al mondo che potete trovare sul nostro sito, sui nostri social e sulla nostra rivista cartacea.

Siamo orgogliosi della nostra indipendenza, crediamo profondamente nella nostra offerta informativa e culturale e pensiamo che possa contribuire a far vivere la nostra città in modo intenso, ma sempre critico. Ci sforziamo e ci sforzeremo sempre per mantenere FUL gratuito ma, come potete immaginarvi, non è facile. Se quindi apprezzate quello che facciamo, avete la possibilità di sostenerci con un contributo. Grande o piccolo che sia, sarà comunque per noi importantissimo per migliorare il nostro modo di fare giornalismo e la vostra informazione. Grazie!

Informazioni Personali

Totale Donazione: €2,00